16 gennaio 2017

Alimentazione

Perchè mangiare sano ci aiuta a stare bene

Di cosa siamo fatti? Di polvere di stelle!

Così esordì il mio professore durante la prima lezione del corso di Fisiologia Umana. Un modo simpatico per introdurre il corso, ma assolutamente chiaro. Il nostro corpo è composto essenzialmente da pochi elementi:

  • Idrogeno
  • Ossigeno
  • Carbonio
  • Altri elementi in percentuale minore.

Ma chiariamo meglio. Questi elementi costituiscono le molecole, che compongono e fanno funzionare il corpo umano:

  • acqua,
  • sali minerali,
  • proteine (muscoli, ossa, enzimi, ormoni, neurotrasmettitori,…),
  • grassi (massa adiposa),
  • glucidi (carboidrati).

L’ossigeno, pur rientrando nella composizione delle molecole menzionate sopra, ha il ruolo fondamentale di fare da carburante e permettere all’organismo di lavorare e funzionare. Dopo pochi minuti senza carburante il motore si ferma.

Perché e come, abbiamo bisogno di nutrirci?

L’organismo umano è un laboratorio in continua attività, parti vengono riparate, parti vengono distrutte e poi ricostruite, solo alimentandoci nella maniera corretta possiamo fornire il materiale necessario a sostenere tutta questa attività. Nella nostra  tipica alimentazione giornaliera, domina la dose dei carboidrati, seguiti da lipidi e proteine e poca acqua. Assumiamo spesso quantità di nutrienti non adatte a sostenere le reali richieste del nostro organismo, spesso riducendo la nostra alimentazione al calcolo dell’introduzione di energia giornaliera (Calorie), non considerando la capacità, dell’organismo umano, di sintetizzare le sostanze di cui necessita a partire da elementi più semplici.

Una alimentazione sana e corretta  deve assicurare i seguenti principi nutrizionali in dosi decrescenti durante la giornata: carboidrati, proteine e lipidi. In questa maniera  realizziamo un sistema di alimentazione corretta e consapevole.

Quando un organismo ha difficoltà a produrre le sue proteine, decade e invecchia.

Il processo di decadenza strutturale e funzionale è causato dalla progressiva perdita della parte proteica, accompagnata da un progressivo aumento della parte grassa.

Le proteine sono le “parole” del nostro patrimonio genetico, il DNA, che indica alle nostre cellule la sequenza esatta dei 20 amminoacidi che utilizziamo per produrre le proteine necessarie. Anche gli amminoacidi sono sintetizzati dalle nostre cellule, tranne 8, che devono essere introdotti con l’alimentazione.

Le proteine oltre al ruolo strutturale hanno anche un ruolo funzionale. Gli enzimi sono proteine specializzate che rendono possibili tutte le reazioni chimiche nelle cellule, dalla costruzione di altre proteine alla produzione di energia. In poche parole regolano e sostengono il funzionamento di tutto l’organismo.panino

Siamo ciò che mangiamo?

Si questo è assolutamente vero, ma c’è di più. Ciò che mangiamo determina anche il comportamento delle nostre cellule. Attraverso l’alimentazione possiamo introdurre molecole, di origine per lo più vegetale e marina, in grado di modulare la lettura del DNA e quindi la produzione o meno di determinate proteine. Questo concetto è molto importante per capire il che modo, attraverso l’alimentazione, possiamo creare le condizioni per l’insorgenza di determinate malattie o favorirne la guarigione.

Tenere sotto controllo il nostro stato di salute è importante.

Quando il rapporto tra la nostra parte magra ( muscolo, ossa, acqua, enzimi…) e la parte grassa si sposta verso quest’ultima, dovremmo iniziare a pensare di correggere qualche cattiva abitudine. In generale dovremmo mantenere la nostra parte magra il più possibile vicina a quella avuta attorno ai 30 anni. Attraverso indagini diagnostiche impedenziometriche, eseguibili anche in farmacia, si può conoscere il rapporto tra massa grassa e massa magra e così intervenire in modo mirato attraverso alimentazione e attività fisica, per ripristinare o conservare un buono stato di salute. In questi casi conviene sempre chiedere consiglio al proprio medico di famiglia o ad un nutrizionista.

L’attività fisica insieme ad una corretta alimentazione ci aiutano a rallentare la decadenza del nostro organismo. Fare arrivare adeguate quantità di ossigeno alle nostre cellule, aumentando il movimento, favorisce tutti i processi metabolici di costruzione e di produzione energetica e contribuisce al benessere di tutto l’organismo.

Queste informazioni contribuiscono  alla conoscenza del nostro organismo ed a prendere le necessarie scelte giornaliere per gestire il nostro corpo con una sana alimentazione e respirazione. La conoscenza del nostro metabolismo cellulare deve essere la strada maestra per essere in salute ogni giorno.